1 subscription and 0 subscribers
Article

Il voto in Baviera e il destino di Merkel

8ce1a43fb75e779c6b794ba4d255cf6d

Domenica prossima si vota in Baviera, il Landgovernato storicamente dai cristiani sociali della Csu, e il risultato potrebbe costituire l’inizio di un terremoto politico in Germania. I sondaggisono disastrosi sia per la Csu (da oltre il 47% del 2013, raccoglierebbe appena tra il 33 e il 38%) sia per la socialdemocrazia (in calo di oltre 6-7 punti), secondo alcuni superata da AfD (tra il 10 e il14%). In grande crescita i Verdi, persino qualche tenue speranza di vedere la Linke superare la soglia di sbarramento e entrare, per la prima volta, al Landtag.

Si rompe così l’ultimo tabù: persino nella Baviera di Strauss, il quale si divertiva a ripetere che alla propria destra non c’era spazio politico per nessun altro partito(il sottinteso era che lui rappresentava la destra più autentica, anticomunista e antisovietica), la Csu si troverà a fronteggiare i populisti di estrema destra.


Se i sondaggi saranno confermati, la Csu non potrà (più) governare da sola. Dovrà proporre un governo di minoranza o avviare trattative per una coalizione. Ma con chi? In grande crescita i Grünen o la Spd? O avviare trattative proprio con AfD, con i quali anche molti della Cdu pensano di dover trovare una intesa? Per ora Markus Söder, attuale Ministerpräsident bavarese, ha smentito ogni possibile coalizione, ma sono torni da campagna elettorale e se i sondaggi dovessero essere confermati, dovrà comunque fare una scelta.


Continua sul sito della rivista Il Mulino

Original